OkPronostico.it

Sabato di Serie A. A voi i pronostici!

parmaschelotto vero mazzarri ex

C’è chi comincia a giocare senza pensieri, chi si gioca tutto… e un Parma – Inter con 3 ex in attacco!

Seguiamo l’ordine del palinsesto.

La partita di cartello delle 15:00 è Parma – Inter; Donadoni sembra tentato da un tridente d’attacco composto di soli ex: Biabiany, Cassano e Schelotto.

Le vicissitudini interne in casa rossonera, rendono l’”1″ di Milan – Livorno tutt’altro che entusiasmante a quota 1.28. Tanto vale, meglio rischiare dando fiducia alle statistiche pazzesche di Mr. Di Carlo. Magari con la giocata suggeritavi nella relativa scheda pre-partita?

In Udinese – Napoli spicca l’assenza di Higuain, ma spicca soprattutto la voglia del Napoli di agguantare il record di 10 vittorie in trasferta.

Sempre alle 15:00, Atalanta – Verona e Lazio – Torino sono gare tra loro  molto simili: in entrambi i match si sfidano 2 compagini a pari punti.

In Chievo – Sassuolo la posta in palio è altissima, molto meno in Genoa – Cagliari, ancora meno in Catania – Sampdoria.

Alle 18:30 Juventus – Bologna pone l’accento sulle statistiche da “1″, poi su quelle dell’”Over 1.5″, poi ancora sulle assenze di Bonucci, Lichsteiner e Barzagli (quest’ultimo recuperato, ma solo per la panchina).

Alle 21:00 il match clou di questa 34 ª giornata: Fiorentina – Roma. Tra ex e statistiche, il “Gol” è dietro l’angolo?

Scopri tutte le dritte gara per gara, cliccando su Partite e pronostici.

a cura di Francesco Roberto

Premier: in vista 2 derby e tanto spettacolo!

premier-league

Una barca di “Gol casa” e “Gol” condiranno questo 35° turno!

Il campionato si avvia all’epilogo e gli scontri si fanno sempre più interessanti. Ad aprire le danze per questo 35° turno di Premier, ci pensearanno alle 13:45 Tottenham-Fulham in un derby decisivo in chiave Europa per gli Spurs e in chiave salvezza per i Cottagers di Magath! L’”Over” il giusto contorno per una sfida dai 3 punti pesantissimi.

Alle 16:00 Cardiff City-Stoke City e il derby West Ham-Crystal Palace offrono un probabilissimo “Gol casa” a favore dei padroni di casa, ancora alle prese con il discorso salvezza!

In Aston Villa-Southampton Newcastle-Swansea City il “Gol” non dovrebbe deludere le nostre aspettative! Chiude il quadro del Sabato, alle 18:30 Chelsea-Sunderland. I Blues sono obbligati a vincere, prima delle 2 sfide stagionali più importanti: ovvero lo scontro diretto col Liverpool capolista e la semifinale di Champions contro l’Atletico Madrid. Il Sunderland, dalla sua parte, dopo l’insperato punto conquistato all’Etihad contro il M.City, proverà il miracolo in uno Stamford Bridge mai espugnato quest’anno: “1“!

Buon week-end di Premier. Good Luck!

a cura di Giancarlo Rella

 

Sabato di Liga da “Under”: salvezza ed Europa in ballo

Liga

A Pamplona in Valencia prova ad accorciare sulla Sociedad impegnata in casa contro l’Espanyol; il Levante si gioca l’aritmetica salvezza contro il Getafe

 

Sabato senza grandi in Liga, con solo 3 match in programma e con salvezza ed Europa in ballo: rimangono solo 15 punti in ballo da qui sino alla fine del campionato. Andiamo ad analizzare gli scontri.

 

Si parte con Osasuna – Valencia. La squadra di Pamplona in caso di vittoria potrebbe far un gran passo in avanti verso la salvezza, ma dovrà fare i conti contro un Valencia ancora con il morale alle stelle e che crede nella conquista della 7^ piazza valida per l’accesso in Europa League. Match equilibrato su un campo ostico come quello del Reyno de Navarra: le statistiche ci gridano “Under 3.5″!

 

A seguire Levante – Getafe. In caso di vittoria e di sconfitta dell’Almeria, la squadra di Caparrós sarebbe matematicamente salva. Al contrario gli azulones di Contra tenteranno uno degli ultimi assalti alla salvezza in una Valencia che ha visto il Getafe conquistare i suoi ultimi 3 punti. Favoriti? Si ci sono,  ma vi sono altri numeri interessanti: trovate tutto in analisi.

 

Favoriti sono di certo i padroni di casa nel match dell’Anoeta. Real Sociedad – Espanyol vede i txuri-urdin “costretti” a vincere per mantenere alla larga le inseguitrici al 7° posto Valencia e lo stesso Espanyol. I catalani continuano ad essere parecchio incostanti in questa stagione… Sarebbe meglio approfittarne.

A presto con i match della domenica.

 

MUCHA SUERTE A TODOS

a cura di Antonio Ventola

Bundesliga: week-end di Pasqua, ricco di “Over” e “Gol”!

bundesliga

Diminuiscono le gare e diventa entusiasmante la lotta salvezza.

Incroci pericolosi in Bundesliga per la 31 ª giornata. E’ in programma in primis il testa cosa Eintracht Braunschweig – Bayern Monaco, gara dal copione scritto,  ma…I bavaresi ultimamente sono incostanti, ma solo in campionato. Guardia bassa, potrebbe favorire l’ “Over 2.5″, il “2″ invece è da provare!

Scendiamo a Borussia Dortmund – Magonza, gara spinosa per i padroni di casa, contro una squadra in odore di Europa. Gli ospiti però in trasferta stentano e vedendo il periodo di forma dei gialloneri.

In Friburgo – Borussia M’bach e Augusta – Hertha Berlino, “Over 1.5″ e “Gol” le scelte più probabili. Amburgo – Wolfsburg invece, mette in palio punti preziosi sia per i padroni di casa che per gli ospiti. In particolare i lupi sono in un momento di forma straordinario, ed una vittoria farebbe fare loro, un passo decisivo verso l’ Europa League. “X2″ difficile, ma non impossibile.

Ci prendiamo invece un bel rischio in Werder Brema – Hoffenheim. Assodato che il “Gol” è poco conveniente (1.35), proviamo con qualcosa di più. “1X” a quota 1.57, solo se avete fegato, ma molto interessante.

Chiudiamo la Bundesliga con le gare di domenica. Norimberga – Bayer Leverkusen profuma di un semplice “Gol Ospite”, mentre ancora “Over 1.5″ per Stoccarda – Schalke 04.

a cura di Francesco Conversano

Atlético – Elche: -4 all’Alirón

diegoc

La capolista affronta la prima delle 4 finali che potrebbero consegnarli il titolo con una giornata d’anticipo

 

Dopo la finale di Copa del Rey vinta dal Real Madrid con un fenomenale goal di Gareth Bale, si ritorna in Liga dove la parte “povera” di Madrid prosegue la sua corsa verso un titolo a dir poco storico.

 

I colchoneros scendono in campo nell’anticipo di Liga della Settimana Santa, per affrontare e possibilmente vincere la prima delle 4 finali che gli restano da vincere per laurearsi campione con una giornata d’anticipo (l’ultima delle 4 è al Camp Nou). Simeone ritrova tutti meno che Arda Turan, contro un Elche che conquistando anche un solo punto al Calderón farebbe un gran passo verso la salvezza. Clicca su Atlético Madrid – Elche per scoprire tutte le statistiche e il nostro pronostico sul match.

A presto con il resto degli scontro in programma.

 

MUCHA SUERTE A TODOS

a cura di Antonio Ventola

La Curiosità – La solitudine dei numeri primi

numeri primi

L’apocope dei 7 metri

La Solitudine Dei Numeri Primi è un romanzo di Paolo Giordano, giovane scrittore torinese che nel 2008 decide di raccontare la storia di Mattia e Alice, due ragazzi cresciuti nella Torino degli anni ’80. Tipico romanzo di formazione, l’opera prima di Giordano narra episodi riguardanti l’infanzia dei due protagonisti che, attraverso esperienze molto forti, raggiungono maturità e consapevolezza del proprio carattere. Sebbene Torino non venga mai menzionata in modo esplicito, gli eventi si sessuono sullo sfondo delle colline di Superga, teatro, il 4 maggio 1949, del disastro aereo che costò la vita al Grande Torino che in quegli anni dominava il calcio italiano.

Portiere di quella mitica squadra era Valerio Bacigalupo, un numero uno, appunto, che in quella circostanza decise di andarsene insieme ai compagni di tante vittorie.

I portieri sono persone particolari, ambigue e limpide al tempo stesso. Quel ruolo che, da piccoli, relegavamo al più scarso degli amici, nasconde in realtà misteri imperscrutabili. Già, il mistero, come quello dell’inspiegabile assegnazione del Pallone D’Oro a Lev Yashin nel 1963. Si stima che abbia parato oltre 150 rigori durante tutta la sua carriera, una cifra enorme se si pensa alla scarsa preparazione che i numeri 1 ricevevano all’epoca e all’inconsistenza di palloni fatti con stracci e corde che spesso laceravano i palmi di mani senza guanti.

 

 

Ma si sa, il calcio è cambiato, e così anche il ruolo del portiere ha subìto importanti trasformazioni. Certo, Rene Higuita è l’esempio del multitasking da non seguire. Eccentrico già nella capigliatura, il colombiano fu il principale responsabile dell’eliminazione contro il Camerun ai Mondiali del ’90, la sua azione personale si infranse sui piedi di Roger Milla, in un San Paolo esterrefatto.

 

 

E se il calcio sudamericano ci ha regalato con il messicano Campos, il paraguayano Chilavert e il brasiliano Rogerio Ceni, veri e propri ‘’serial killer’’ nella reinterpretazione del ruolo, in Europa le cose non sono andate tanto meglio.

 

 

 

 

Nel 2000, infatti, il portiere dell’Amburgo Butt segnò il rigore del 4-4 contro la Juventus, per poi ripetersi due anni dopo, sempre contro i bianconeri, questa volta con la maglia del Leverkusen.

 

 

 

In questa circostanza a difendere i pali della squadra di Lippi c’era Michelangelo Rampulla che, come spiega il suo nome, realizzò il suo capolavoro segnando di testa all’ultimo minuto in un Atalanta-Cremonese.

 

 

Oggi, a pochi km da Superga, c’èun altro numero uno, forse il numero uno dei numeri uno, colui che probabilmente ha consegnato all’Italia il quarto titolo mondiale. Gigi Buffon, infatti, entra di diritto nella lista dei più grandi di sempre, contro il Lione ha raggiunto quota 700 eppure sembra ieri quando sventava i ripetuti attacchi di Weah e Savicevic in un Parma-Milan del 1995, partita d’esordio di un giovane spericolato che sostituiva gli infortunati Nista e Bucci.

Già, gli infortuni, quegli incidenti che rallentano la tua strada vero la gloria. Certo, di strada Victor Valdes ne ha fatta, ma la lesione del crociato arrivata contro il Celta Vigo sa di beffa non solo per la dinamica ma, in senso lato, anche per una progettualità a lunga scadenza. Il blocco del mercato in entrata, imposto dalla FIFA ai catalani per irregolarità nei trasferimenti degli under 18, impedirà al Tata Martino di acquistare Ter Stegen, portiere del Borussia Moechengladbach di sicuro avvenire. Buffon, Valdes, Ter Stegen, tre stili diversi, un’unica particolarità, una figura retorica chiamata ‘’apocope’’, vale a dire che il loro nome finisce per consonante, proprio come i grandi della storia, vedi Zoff, Schmeichael e Taffarel.

Questa settimana la redazione di OkPronostico.it vi porta al Friuli dove, in concomitanza con la Pasqua e con il match Udinese-Napoli, potrete trovare nell’uovo del calcio italiano una sorpresa di nome Simone Scuffet, portiere nato nel ’96 che sta incantando gli addetti ai lavori sempre più sostenitori di una sua convocazione mondiale. Calma, la concorrenza è agguerrita, ma Scuffet può contare su quella mancata vocale finale e sull’incoscienza della sua età, prerogative che oggi in Serie A nessuno può vantarsi di avere. Ah già, dimenticavamo Perin!

 

Statistiche

-Dopo 33 giornate di campionato, l’Udinese è 14esima con 38 punti.

-In 33 partite di campionato, i friulani hanno segnato 35 reti, incassandone 46.

-Delle 33 gare di campionato, fin qui disputate, gli uomini di Guidolin ne hanno vinte 11 e perse 17.

- Dopo 33 giornate di campionato, il Napoli è terzo con 67 punti.

- In 33 partite di campionato, i partenopei hanno realizzato 63 gol, incassandone 35.

- Delle 33 gare di campionato, fin qui disputate, i ragazzi di Benitez ne hanno vinte 20 e perse 6.

 

Curiosità

-Sono 63 i precedenti tra le due squadre.

-Il bilancio sorride al Napoli vittorioso in 21 occasioni.

-Il miglior marcatore stagionale dei bianconeri è Totò Di Natale con 11 reti.

-A guidare la classifica cannonnieri degli azzurri c’è Gonzalo Higuain con 14 marcature.

-Entrambi gli allenatori, Guidolin e Benitez, hanno cognomi che terminano per consonante.

 

Probabili Formazioni

Udinese (3-5-2) : Scuffet; Heurtaux, Danilo, Naldo; Basta, Pereyra, Allan, Badu, Gabriel Silva; Bruno Fernandes, Muriel.   All.  F.Guidolin

Napoli  (4-2-3-1) : Reina; Henrique, Albiol, Fernandez, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon, Hamsik, Mertens; Zapata.   All.  R.Benitez

a cura di Michele Di Corato

Dillo ai tuoi amici:

Due bomber ex di turno, due derby e una Bari orgoglio di Serie B. Giovedì di fuoco!

fotoserieb3

Tutto ma proprio tutto sul turno di Serie B in programma per questa sera.

Una giornata… interessantissima!

Pensate, saranno addirittura due i derby in programma. Spicca Carpi – Modena: che scintille dopo il “2″ del match d’andata. E in questa sfida si nasconde il primo cannoniere ex di turno: Ardemagni.

L’altro derby si gioca in Campani: parliamo di Juve Stabia – Avellino, clicca sul link per scoprire statistiche da paura.

L’altro attaccante ex di turno spicca in uno dei tanti big match: Spezia – Siena; parliamo di Giannetti naturalmente.

E a Bari cosa succede? Questa matta primavera sta ricoprendo la città di polline biancorosso. Nonostante la probabile pioggia, stasera il San Nicola rifiorirà con circa 30 mila spettatori. E’ record dei record di spettatori in Cadetteria. Il tutto per Bari – Latina: pugliesi saliti a – 2 dai play-off, ospiti a – 2 dal 2° posto.

Novara – Trapani, più di Ternana – Pescara è sfida tra squadre in crisi.

Brescia – Padova è sfida tra morte appena risorte, Palermo – Reggina mostra tutti i numeri di una capolista sul serio ammazza campionato.

Gli altri dettagli, compresi i pronostici,  sono tutti in Partite e pronostici.

a cura di Francesco Roberto 

Facile l’ “1X” per Eintracht Frankfurt – Hannover 96?

bundesliga

Salvezza vicina per i padroni di casa.

31 ª giornata di Bundesliga da non perdere, quella che si apre questa sera con Eintracht Frankfurt – Hannover 96.

I padroni di casa, tra le mura amiche, stanno disputando ottime prestazioni e sono vicini alla salvezza. Dall’ altra parte l’ Hannover 96, proprio lontano da casa, non ha entusiasmato, collezionando quasi sempre sconfitte.

Sarà così anche oggi? Intanto gustatevi l’ analisi della gara, poi per il pronostico, l’ “1X” dovrebbe essere sicuro.

a cura di Francesco Conversano